Vista SFIA: E. Gestisci

E. Gestisci

Governance IT dell’impresa GOVN

L’affermazione e la supervisione dell’approccio di un’organizzazione all’utilizzo di sistemi informativi e servizi digitali, e della tecnologia associata, in linea alle esigenze dei principali interessati dell’organizzazione e ai requisiti complessivi di governance organizzativa dell’azienda. La determinazione e la responsabilità della valutazione di esigenze attuali e future; la direzione della pianificazione per la fornitura e la richiesta di tali servizi; la qualità, le caratteristiche e il livello dei servizi informatici; e per il monitoraggio della conformità agli obblighi (inclusi quelli normativi, legislativi, di controllo e altri standard) per assicurare il contributo positivo dell’IT agli obiettivi e fini dell’organizzazione.

Governance delle informazioni IRMG

La governance complessiva di come tutti i tipi di informazioni, strutturate e non strutturate, prodotte internamente o esternamente, siano utilizzati a supporto del processo decisionale, dei processi aziendali e dei servizi digitali. Comprende sviluppo e promozione di strategia e politiche che coprono la progettazione di strutture informative e tassonomie, l’impostazione di politiche per l’approvvigionamento e la manutenzione del contenuto di dati e lo sviluppo di politiche, procedure, pratiche di lavoro e formazione per promuovere la conformità alla legislazione che regola tutti gli aspetti della conservazione, dell’utilizzo e della comunicazione dei dati.

Assicurazione delle informazioni INAS

La protezione di integrità, disponibilità, autenticità, assenza di ripudio e riservatezza delle informazioni e dei dati archiviati e in transito. La gestione dei rischi in maniera pragmatica ed economica per assicurare la fiducia degli interessati.

Gestione della domanda DEMM

L’analisi e la gestione preventiva della domanda, da parte dell’azienda, di nuovi servizi o di modifiche alle caratteristiche esistenti dei servizi o ai volumi. Collaborazione con l’azienda per assegnare priorità alla domanda per migliorare il valore dell’azienda. Sviluppo e comunicazione delle informazioni in pattern di domanda. Proposta di risposte per soddisfare la domanda a breve e a lungo termine e promozione del processo decisionale e della pianificazione. Integrazione della pianificazione e dell’analisi della domanda con processi complementari di pianificazione strategica, operativa e del cambiamento.

Gestione finanziaria FMIT

La gestione finanziaria complessiva, il controllo e la gestione delle risorse e delle attività IT utilizzate nella fornitura di servizi IT, compresa l’identificazione di materiali e costi dell’energia, assicurando la conformità a tutti i requisiti di governance, legali e normativi.

Gestione dei rischi aziendali BURM

La pianificazione e l’applicazione di processi e procedure in tutta l’organizzazione per la gestione del rischio relativo al successo o all’integrità dell’azienda, specialmente quelli derivanti dall’utilizzo dell’informatica, dalla riduzione o non disponibilità delle risorse energetiche o dallo smaltimento inappropriato di materiali, hardware o dati.

Gestione della continuità COPL

La fornitura di supporto e pianificazione per la continuità del servizio, nell’ambito della funzione che pianifica la continuità aziendale per l’intera organizzazione o in stretta collaborazione con la stessa. L’identificazione di sistemi informativi che supportano processi aziendali critici. La valutazione dei rischi per la disponibilità, l’integrità e la riservatezza dei sistemi critici. Il coordinamento di procedure di pianificazione, progettazione, test e manutenzione e di piani di emergenza per affrontare le esposizioni e mantenere i livelli concordati di continuità.

Gestione dei programmi PGMG

L’identificazione, la pianificazione e il coordinamento di un insieme di progetti correlati nell’ambito di un programma di cambiamento aziendale, per gestire le relative interdipendenze a supporto di specifici obiettivi e strategie aziendali. Il mantenimento di una visione strategica sull’insieme di progetti, fornendo lo schema per la realizzazione di iniziative aziendali, oppure cambiamenti su grande scala, concependo, mantenendo e comunicando una visione dei risultati del programma e dei vantaggi associati (la visione, e i mezzi per raggiungerla, potrebbe cambiare con il progresso del programma). Accordo sui requisiti aziendali e traduzione dei requisiti in piani operativi. Determinazione, controllo e revisione dell’ambito, dei costi, della tempistica, delle risorse, delle interdipendenze e dei rischi del programma.

Gestione dei progetti PRMG

La gestione dei progetti, che tipicamente (ma non esclusivamente) coinvolge lo sviluppo e l’applicazione di processi aziendali per soddisfare le esigenze aziendali, acquisendo e utilizzando le risorse e le abilità necessarie, rispettando i parametri concordati di costi, tempistiche e qualità. L’adozione e l’adattamento di metodologie di gestione dei progetti basate sul contesto del progetto e selezionando in maniera appropriata da approcci predittivi (guidati da un piano) o adattativi (iterativi/agili).

Supporto del portafoglio, del programma e del progetto PROF

La fornitura di supporto e indicazioni su processi, procedure, strumenti e tecniche di gestione del portafoglio, del programma e del progetto. Il supporto include la definizione di portafogli, programmi e progetti; consulenza su sviluppo, produzione e manutenzione di casi aziendali; piani relativi ai tempi, alle risorse, ai costi e alle eccezioni, e sull’utilizzo di strumenti software correlati. Sono anche coperti la tracciatura e la reportistica del progresso e delle prestazioni del programma/progetto, nonché la capacità di facilitare tutti gli aspetti delle riunioni, dei workshop e della documentazione del portafoglio/programma/progetto.

Gestione e pianificazione dell’applicazione delle modifiche CIPM

La definizione e la gestione del processo per utilizzare e integrare le nuove capacità digitali nell’azienda in modo sensibile alle operazioni aziendali e completamente compatibile con le stesse.

Gestione dei vantaggi BENM

Stabilire un approccio per la previsione, la pianificazione e il controllo della comparsa e dell’effettiva realizzazione dei vantaggi previsti. Identificazione e realizzazione delle azioni necessarie per ottimizzare l’impatto aziendale dei vantaggi individuali e combinati. La conferma del raggiungimento dei vantaggi previsti.

Valutazione dell’esperienza degli utenti USEV

Convalida di sistemi, prodotti o servizi per assicurare che i requisiti degli interessati e dell’organizzazione siano stati soddisfatti, che la procedura richiesta sia stata seguita e che i sistemi in uso continuino a soddisfare le esigenze degli utenti e dell’organizzazione. Valutazione iterativa (dai primi prototipi alla realizzazione finale completata) di efficacia, efficienza, soddisfazione degli utenti, salute e sicurezza e accessibilità per misurare o migliorare l’utilizzabilità dei processi nuovi o esistenti, con l’intenzione di raggiungere livelli ottimali di utilizzabilità dei prodotti o dei servizi.

Amministrazione della sicurezza SCAD

La fornitura di servizi amministrativi e per la gestione della sicurezza operativa. Tipicamente include l’autorizzazione e il monitoraggio dell’accesso all’infrastruttura o alle strutture IT, l’indagine dell’accesso non autorizzato e la conformità alla legislazione rilevante.

Gestione delle risorse RESC

La gestione complessiva delle risorse della forza lavoro per abilitare il funzionamento efficace dell’organizzazione. Fornitura di consulenza su qualsiasi aspetto di acquisizione delle risorse, compresi dipendenti, consulenti e lavoratori autonomi.

Assicurazione della qualità QUAS

Il processo di assicurare, attraverso una valutazione e una revisione indipendenti, che siano in vigore appropriate procedure di lavoro, attività di controllo della qualità, processi organizzativi e standard di qualità e che questi siano rispettati, nonché che le migliori procedure siano promosse in tutta l’organizzazione. L’assicurazione della qualità fornisce fiducia alla direzione interna e agli enti esterni, come clienti o enti normativi, che i requisiti di qualità saranno soddisfatti. L’assicurazione di qualità può essere correlata a qualsiasi area in cui gli standard di qualità sono applicati, tra cui prodotti, dati, servizi e processi aziendali.

Misura MEAS

Lo sviluppo e il funzionamento di una capacità di misurazione per supportare le esigenze concordate di informazioni dell’organizzazione. La pianificazione, l’applicazione e il controllo di attività per misurare gli attributi di processi, prodotti e servizi al fine di valutare le prestazioni e il progresso e fornire indicazioni e informazioni sui problemi, sulle problematiche e sui rischi effettivi o potenziali. L’identificazione dei requisiti, la selezione delle misure e delle scale di misurazione, stabilendo metodi di raccolta e analisi dei dati, impostando valori target e soglie. La misurazione può essere applicata a organizzazioni, progetti, processi e prodotti di lavoro.

Revisione della conformità CORE

La valutazione indipendente della conformità di qualsiasi attività, processo, risultato, prodotto o servizio ai criteri di standard specificati, migliori procedure o altri requisiti documentati. Può essere correlato, ad esempio, alla gestione dei beni, agli strumenti di sicurezza della rete, ai firewall e alla sicurezza su Internet, alla sostenibilità, ai sistemi in tempo reale, alla progettazione dell’applicazione e a certificazioni specifiche.

Gestione delle relazioni RLMT

L’identificazione, l’analisi, la gestione, il monitoraggio e il miglioramento sistematici delle relazioni con gli interessati per puntare a risultati mutuamente benefici e migliorarli. Guadagna l’impegno all’azione attraverso la consulenza e la considerazione degli impatti. Progetta l’approccio di gestione delle relazioni da intraprendere, inclusi i ruoli e le responsabilità, la governance, le politiche, i processi, gli strumenti e i meccanismi di supporto. Combina creativamente i canali di comunicazione formali e informali al fine di ottenere il risultato desiderato.